PrimatoNazionale

Sbarchi senza fine a Lampedusa. Salvini: “Governo complice dei criminali”

Il Primato Nazionale mensile in edicola

Lampedusa, 23 lug – Non si fermano gli sbarchi a Lampedusa e l’hotspot dell’isola è ormai al collasso. Oggi è attesa la visita di Matteo Salvini che tra le altre tappe farà anche un sopralluogo proprio nel Centro di primo soccorso ed accoglienza di contrada Imbriacola, dove al momento ci sono 675 immigrati a fronte di una capienza di circa 100 persone.

Salvini: “Governo sta ammazzando la Sicilia”

Sul fronte immigrati “tutto sotto controllo”. È il commento ironico del leader della Lega in conferenza stampa alla Camera. “Stanotte – sottolinea Salvini – ne sono sbarcati solo 400. C’è un governo che sta ammazzando la Sicilia, Pd e M5S odiano la Sicilia e di conseguenza il resto d’Italia. Spalancare i porti ed essere sui tg di tutto il mondo come campo profughi d’Europa è da criminali. Questo governo è complice dei criminali: è un dato oggettivo, non un giudizio politico. Se importi non lavoratori ma infetti, magari è una strategia”, è il duro attacco del leader della Lega contro il governo giallofucsia, colpevole di aver fatto tornare il coronavirus nel Paese importandolo dall’estero.

In 24 ore sbarcati 550 immigrati

Anche nella giornata di ieri ci sono stati continui arrivi di immigrati irregolari, che hanno impegnato per tutto il giorno gli uomini della Guardia di finanza e della Capitaneria di porto. In totale sono una trentina di sbarchi in sole 24 ore, che hanno riversato sull’isola siciliana 550 immigrati. “Sono giornate estenuanti”, spiegano le forze dell’ordine coinvolte. Intanto si cerca di svuotare l’hotspot: ieri 280 immigrati sono stati trasferiti a Porto Empedocle, come denunciato dall’ex senatrice della Lega Angela Maraventano. “Hanno bloccato il traghetto passeggeri che stava facendo rotta per Porto Empedocle per fare salire un gruppo di migranti tunisini e trasferirli sulla terraferma”, fa presente la Maraventano, che torna a chiedere il blocco navale.

Varchi (FdI): “Lampedusa pericolosa bomba sociale. Blocco navale subito”

Lampedusa sta diventando una pericolosa bomba sociale per colpa di un governo complice e disattento. Come se non bastassero i 500 immigrati già rinchiusi nell’hotspot dell’isola, diverse imbarcazioni sono arrivate anche nella scorsa notte”, va all’attacco Carolina Varchi di Fratelli d’Italia. “Cittadini e imprenditori dell’isola sono allo strenuo delle forze. Lampedusa è un gioiello turistico e come tale va trattata. Non può diventare il punto di raccolta e smistamento delle migliaia di immigrati che tutti i giorni partono indisturbati dalle coste africane. Il governo smetta di dormire e garantisca la sicurezza fisica e sanitaria dei siciliani. I ministri Lamorgese e Speranza si facciano sentire e prendano immediati provvedimenti. Così non si può continuare. Blocco navale subito”, conclude la deputata di FdI.

Adolfo Spezzaferro

Vai sul sito de IlPrimatoNazionale

Tags

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close