PrimatoNazionale

Coronavirus, oggi 289 contagi. In terapia intensiva 38 persone in tutto

Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 29 lug – Tornano lievemente a salire i contagi in Italia. Oggi i nuovi positivi sono stati 289, ieri erano stati 212. Soltanto due regioni non hanno registrato nuovi casi: Basilicata e Umbria. E’ quanto si evince dai dati comunicati dal ministero della Salute. Va detto comunque che nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 56.018 tamponi, 8mila più di ieri. In generale comunque la situazione relativa al coronavirus in Italia resta stabile. Oggi sono decedute 6 persone, ieri le vittime erano state 12. In totale, dall’inizio dell’epidemia, sono morte 35.129 persone.

I malati, ovvero gli attualmente positivi, sono invece 12.616: +7 rispetto alla giornata di ieri. Aumenta ancora il numero dei guariti: oggi 275 in più. Dopo aver contratto il coronavirus, in Italia sono guarite 199.031 persone. Buone notizie poi dagli ospedali, dove calano i pazienti ricoverati in terapia intensiva: oggi 38 in tutto (-2 rispetto a ieri). In calo anche i ricoverati con sintomi, che oggi sono in tutto 731: -18 rispetto alla giornata di ieri. In isolamento domiciliare si trovano invece 11.847 persone: +27.

Stranieri che rientrano in Italia

Nel frattempo continua l’allarme stranieri di rientro in Italia dai Paesi di origine extra Schengen. In Toscana ad esempio, per scongiurare un’impennata dei contagi, punti di accoglienza delle aziende sanitarie saranno allestiti anche nelle stazioni dei pullman, al fine di garantire registrazione e tracciamento dei passeggiare che entreranno in Italia e dovranno essere sottoposti a quarantena. Una misura attiva da oggi e che era già in vigore negli aeroporti toscani. Mentre in Veneto, a Jesolo, quattro dipendenti di un ristorante sono stati trovati positivi al Covid. Si teme un nuovo focolaio, visto che i contagi potrebbero essersi sviluppati all’interno di una moschea improvvisata. Luogo in cui i cittadini bengalesi, risultati positivi, si sarebbero radunati.

Coronavirus, Italia

Alessandro Della Guglia

Vai sul sito de IlPrimatoNazionale

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button