PrimatoNazionale

Le differenze tra le autoradio 1 DIN e 2 DIN

Il Primato Nazionale mensile in edicola

Se volete installare una nuova autoradio nel vostro veicolo, allora probabilmente avrete già dato un’occhiata ai vari modelli disponibili sul mercato, notando che si dividono in due tipologie principali. Le autoradio da 1 DIN e 2 DIN si distinguono per il tipo di collegamento, ma anche per le dimensioni e le funzioni. Le prime sono le classiche autoradio con frontalino removibile che dispongono di sintonizzatore radio, lettore CD, entrata USB, AUX e in alcuni casi del Bluetooth. 

Le seconde invece presentano uno schermo LCD molto ampio grazie al quale è possibile visualizzare il navigatore GPS, le playlist musicali, la rubrica telefonica e tanto altro.
In questa pagina analizziamo quali sono le caratteristiche principali da cercare in una buona autoradio, con una distinzione tra quelle 1 DIN e 2 DIN. 

Dimensioni e montaggio

Cominciamo col dire che le autoradio 1 DIN sono decisamente più pratiche rispetto a quelle da 2 DIN per via delle loro misure più compatte. Solitamente la autoradio da 1 DIN sono abbastanza semplici da montare, infatti con un po’ di conoscenza dei sistemi elettrici del proprio veicolo è possibile installarle senza ricorrere all’aiuto di un tecnico. Le loro dimensioni inoltre le rendono particolarmente adatte ad utilitarie o ad altri veicoli che non hanno molto spazio a disposizione sul cruscotto. 

Le autoradio 2 DIN, avendo lo schermo LCD si dimostrano molto più grandi, non a caso si trovano installate sulle veicoli di grossa cilindrata come SUV, furgoni e pick-up. Il montaggio della autoradio 2 DIN è abbastanza complesso, in quanto prevede l’adattamento del cruscotto per il montaggio e una serie di collegamenti non proprio intuitivi. Per questo spesso è preferibile pagare un elettrauto per eseguire un’installazione precisa e sicura. 

Sicurezza

Come potete immaginare le autoradio da 1 DIN sono più facilmente occultabili rispetto ai modelli da 2 DIN. Questo grazie alla presenza del frontalino removibile, senza il quale l’autoradio risulta completamente inutilizzabile. Le autoradio 2 DIN invece rimangono sempre in bella vista, inoltre sono prese di mira dai ladri in quanto molto più moderne rispetto alle loro controparti. Vi consigliamo quindi di acquistare un modello di questo tipo solo se avete un buon antifurto e se, una volta tornati a casa, avete la possibilità di mettere la vostra automobile in garage. 

Praticità

Su questo punto entrambe le autoradio hanno qualcosa da dare, ma in modi diversi. I modelli 1 DIN sono molto facili da usare, in quanto presentano le funzioni base di ogni autoradio selezionabili facilmente attraverso la pressione di un tasto. Potete passare dal lettore CD alla chiavetta USB rapidamente e memorizzare le stazioni radio preferite in poche semplici mosse. Il risvolto della medaglia è che il display molto ridotto spesso non permette una chiara lettura delle impostazioni più avanzate come l’equalizzazione che andrà fatta a veicolo fermo. 

Dall’altra parte troviamo i modelli 2 DIN con il loro ampio schermo che ci permette di visualizzare correttamente tutto ciò di cui abbiamo bisogno. La selezione dei brani da ascoltare e delle stazioni radio risulta più facile grazie alla lista che si presenterà sullo schermo. Molte autoradio 2 DIN dispongono di touchscreen che consente di utilizzarle velocemente. Avendo però molte più funzioni rispetto alle classiche autoradio, le 2 DIN possono dare qualche grattacapo specialmente se non siete molto abituati ai dispositivi moderni. 

Funzioni

Se state cercando il massimo della funzionalità dalla vostra autoradio, allora non esitate e puntate su un modello da 2 DIN come quello analizzato in questa recensione. I modelli di ultima generazione dispongono di sistema operativo Android che vi permette di accedere a tantissime app, tra le quali anche navigatori GPS digitali come Google Maps e Waze, come anche a servizi di intrattenimento in streaming come Youtube e Spotify. 

Le autoradio 2 DIN possono diventare degli affidabili computer di bordo in grado di monitorare il livello del carburante, la batteria dell’automobile e anche lo stato di altri componenti. Da non sottovalutare anche la possibilità di collegare il proprio smartphone all’autoradio tramite funzioni come Android Auto e Apple Carplay, in modo da poter effettuare il ‘mirroring’ dello schermo. Se invece tutte queste funzioni vi sembrano eccessive per un’autoradio, allora meglio comprare un modello da 1 DIN. 

Prezzo

Le autoradio 2 DIN sono molto più costose, specialmente quelle di ultima produzione con sistema operativo e touchscreen integrato. Potete trovare dei prodotti abbastanza convenienti, ma se state cercando di risparmiare il più possibile, allora vi consigliamo di optare per quelle da 1 DIN che si possono acquistare a prezzi davvero convenienti.

Vai sul sito de IlPrimatoNazionale

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button