PrimatoNazionale

Sparatoria fuori la Casa Bianca, Trump viene scortato via dalla conferenza (Video)

Il Primato Nazionale mensile in edicola

Washington, 11 ago – Era molto attesa la conferenza stampa in cui Donald Trump avrebbe aggiornato i media sulla diffusione del coronavirus negli Stati Uniti e sulle misure prese dal governo per debellarlo. Come di consueto, l’incontro è avvenuto nella sala stampa della Casa Bianca. Dopo solo due minuti, però, la conferenza è stata interrotta, quando un agente dei servizi segreti si è avvicinato al presidente Usa e gli ha detto: «Dobbiamo lasciare la stanza». A quel punto Trump è stato scortato fuori dalla sala e accompagnato nel bunker della Casa Bianca, dove è stato messo sottochiave.

Trump spiega l’accaduto

Il motivo di questa misura? Fuori la Casa Bianca è avvenuta una sparatoria, il che ha richiesto la messa in sicurezza del presidente. Dopo alcuni minuti, però, Trump è tornato in sala stampa e ha informato i giornalisti dell’accaduto: «C’è stata una sparatoria fuori alla Casa Bianca, ora è sotto controllo. Qualcuno è stato trasportato in ospedale. A sparare sono state le forze dell’ordine, e il sospettato è stato colpito», ha spiegato il presidente. «L’incidente è avvenuto fuori dalle cancellate della Casa bianca, ma piuttosto vicino», ha aggiunto. Dopo queste rapide delucidazioni, Trump ci ha tenuto a ringraziare i servizi segreti per il loro tempestivo intervento, per poi concludere che «la sparatoria potrebbe non essere legata a me. Mi sento al sicuro, ho chiesto al Secret Service di rientrare». Al momento le autorità stanno indagando sull’accaduto.

Il vaccino contro il Covid-19

Scampato il pericolo, Trump ha ripreso la conferenza stampa da dove era stato interrotto: «Non c’è alcun motivo per cui l’economia non possa crescere del 20% nel terzo trimestre», ha dichiarato il presidente, che si è poi soffermato anche sulla questione del vaccino contro il coronavirus. Su questo punto, Trump si è detto fiducioso che potrebbe essere realizzato entro la fine dell’anno. E poi ha concluso: «Dobbiamo smettere di politicizzare il virus, dobbiamo invece essere uniti nella nostra condanna di come questo virus sia arrivato in America, e di come sia arrivato nel mondo, e noi lo scopriremo».

Vittoria Fiore

Vai sul sito de IlPrimatoNazionale

Tags

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close