PrimatoNazionale

La Disney lancia il primo protagonista bisessuale. Il mondo è salvo, il patriarcato è sconfitto

Il Primato Nazionale mensile in edicola

Los Angeles, 17 ago – Finalmente la Disney ha il suo primo personaggio principale bisessuale. Proprio ciò che voi genitori stavate aspettando! E tutto questo lo “dobbiamo” alla serie animata in onda su Disney Channel, The Owl House ma soprattutto alla creatrice dello show Dana Terrace. Che, puta caso, è bisessuale anche lei – e non manca di farlo sapere appena ne ha l’occasione.

L’adolescente bisessuale Luz Noceda

É stata infatti proprio la Terrace a rivelare su Twitter che il personaggio principale della serie, Luz Noceda (un’adolescente di origini dominicane) è bisessuale. Luz trova un portale per un mondo fantastico e tenta di realizzare il suo sogno di diventare una strega mentre frequentava la scuola. Ma toglietevi dalla mente rimandi a libri reazionari come ‘Le cronache di Narnia’, perché qui siamo distanti anni luce. Infatti, sebbene in principio la piccola Luz si era dimostrata attratta dai maschietti, nell’episodio Enchanting Grom Fright Luz si prende una cotta per Amity Blight, una studentessa come lei. Amity addirittura confessa il suo amore a Luz e finiscono per ballare abbracciate un romantico lento.

La Terrace non ha fatto questa scelta dettata dall’impeto o dalla verve artistica, ma ha in mente un disegno ben preciso: attraverso i suoi tweet ha detto di aver – addirittura – combattuto con “una certa leadership Disney” per assicurarsi che i “ragazzi queer” fossero rappresentati dai personaggi di The Owl House. Facendo dello show una sorta di seduta di psicoterapia femminista, la Terrace, 29 anni, capelli verdi, occhiali bifocali e tatuaggi ovunque, ha detto di aver scritto “l’episodio del ballo di fine anno per compensare le mie esperienze”, dato che a parere suo il cosiddetto prom è una manipolazione patriarcale.

“Sono bisessuale! Voglio scrivere un personaggio bisessuale”

“Quando abbiamo ricevuto il via libera per modificare il personaggio” rivela la Terrace sempre su Twitter “mi è stato detto da una certa leadership Disney che non potevo rappresentare alcuna forma di relazione bisessuale o gay”. Ma lei molto coraggiosamente ha rifiutato di fare marcia indietro e ha ‘vinto’: “Sono bisessuale! Voglio scrivere un personaggio bisessuale, dannazione! Fortunatamente la mia testardaggine ha dato i suoi frutti e ora sono molto supportata dall’attuale leadership Disney”, ha twittato orgogliosamente. Alex Hirsch, creatore della serie animata Disney Gravity Falls, per la quale la Terrace aveva lavorato in passato, ha twittato: “Nel 2012 la nota della censura Disney su questo personaggio sarebbe stata: ‘inappropriata per il canale’. Nel 2020 non c’è alcuna nota. Per questa volta, Disney, sei stata brava”.

Nadia Vandelli

Vai sul sito de IlPrimatoNazionale

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close