PrimatoNazionale

“Senza mascherina”: per Salvini arriva la multa di Mastella. La vendetta dell’ex Dc?

Il Primato Nazionale mensile in edicola

Benevento, 26 ago – Clemente Mastella vuole multare Matteo Salvini perché si è aggirato per la “sua” Benevento senza mascherina. L’ex Dc e più volte ministro, oggi sindaco del capoluogo di provincia campano, riferisce di aver “dato incarico ai vigili urbani di fare una relazione sulla mascherina mancata di Matteo Salvini e degli altri e se, come emerge dalle immagini, si dimostra il mancato rispetto delle regole, sarà sanzionato“.

“Manifestazione non autorizzata e in totale spregio della normativa”

Mastella, che a quanto pare vuole sfidare il governatore Vincenzo De Luca a chi è più “sceriffo”, fa riferimento alla manifestazione in via Traiano del leader della Lega, che ha incontrato i simpatizzanti della Lega ieri pomeriggio. “Un comportamento – dice il primo cittadino di Benevento – in totale spregio alla normativa, che obbliga tutti dalle ore 18 in poi a indossare le mascherine anche all’aperto e in circostanze di potenziali assembramenti”. “Peraltro non ho autorizzato quella manifestazione – chiarisce Mastella – che non si è svolta nel bar, ma all’esterno, tant’è che c’erano contestatori. Andava chiesta l’autorizzazione al sindaco, cosa che non è stata fatta”. L’ex leader di diversi partiti di centro accusa il segretario della Lega anche di scorrettezza nei confronti di altre forze politiche, “perché abbiamo deciso di individuare delle zone da dedicare alle manifestazioni e abbiamo chiesto agli altri di rispettare le nostre decisioni”.

L’attacco di Salvini: “Non è il mio esempio uno che cambia partito come si cambiano le mutande”

Poche ore prima, Salvini aveva attaccato duramente l’ex leader dell’Udeur. “Siamo in una provincia dove c’è qualcuno che prende la politica come un treno da cui salire e scendere a seconda della convenienza”. Un chiaro riferimento a Mastella che ha deciso di appoggiare non il candidato di centrodestra, Stefano Caldoro, bensì il governatore Pd De Luca. “Mastella – ha affermato il leader della Lega – non è il mio esempio di vita politica. Cambiare partito come si cambiano le mutande non è il mio modo di stare al mondo. Ma decideranno gli elettori campani”.

Adolfo Spezzaferro

Vai sul sito de IlPrimatoNazionale

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close