PrimatoNazionale

Emergenza sbarchi, pure i grillini siciliani chiedono la testa della Lamorgese

Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 4 set – L’emergenza sbarchi in Sicilia scuote la maggioranza giallofucsia, con i grillini dell’Assemblea regionale che chiedono la testa del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. Immediata la nota d’obbligo del M5S nazionale, che conferma pieno sostegno alla titolare del Viminale. Ma il problema resta, e l’esecutivo Conte offre il fianco all’opposizione, che coglie l’occasione per attaccare la maggioranza sulla fallimentare se non criminale gestione degli sbarchi.

M5S Sicilia: “Conte valuti se chiedere alla Lamorgese di mettersi da parte”

Giuseppe Conte valuti se chiedere alla Lamorgese di mettersi da parte – dicono i deputati del M5S all’Ars dopo la tragedia di Siculiana, dove un richiedente asilo, in fuga dal centro di accoglienza, è morto e tre poliziotti sono rimasti feriti. “Da tempo – proseguono – chiediamo al ministro e alla Regione un cambio di passo nella gestione del fenomeno. Al premier Conte, che sta operando benissimo in tantissime direzioni e in un contesto storico difficilissimo, il nostro incondizionato appoggio, ma anche un messaggio”. Parole che hanno messo in difficoltà l’esecutivo.

I grillini dell’Ars reclamano un politico al Viminale e non un tecnico, qualcuno che abbia “la forza di prendere decisioni e non lascia tutto in balia degli eventi”. Poi però il M5S siciliano precisa subito di avercela anche con il governatore: “Musumeci – chiariscono – non si faccia comunque illusioni: la gestione del fenomeno da parte della Regione non solo è totalmente fallimentare, ma anche ipocrita e populista. Non sono certo le inutili ordinanze scritte in favore di telecamere a risolvere un problema complesso, come quello dei migranti, specie, poi, se le comunicazioni importanti vengono fantozzianamente inoltrate ad indirizzi di posta elettronica fantasma”.

Salvini: “Lamorgese sta riempiendo la Sicilia di clandestini”

Dal canto suo, Matteo Salvini sottolinea la crepa nella maggioranza: “Vi rendete conto che il M5S ha chiesto le dimissioni del ministro del loro governo? Capite che non è un problema della Lega, quando un partito di governo chiede le dimissioni di un proprio ministro, lo fa perché Lamorgese sta riempiendo la Sicilia di clandestini. Noi, per intenderci, potremmo chiedere il divieto d’ingresso delle navi non territoriali grazie al decreto sicurezza. Non lo fanno per una scelta politica”, è l’accusa de leader della Lega, ospite a Fatti e Misfatti su Tgcom24.

Adolfo Spezzaferro

Vai sul sito de IlPrimatoNazionale

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close