PrimatoNazionale

“Zangrillo va processato come a Norimberga”, post choc del professore universitario

Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 9 ott – “Parole dure, parole dure di un uomo veramente strano”, direbbe Kent Brockman dei Simpson e sono perfette per le dichiarazioni di un professore universitario rivolte al professor Zangrillo e a tutti gli altri “negazionisti” del virus. Una querela a quanto pare è già in arrivo.

“Norimberga per Tarro, Gismondo, Zangrillo e Bassetti”

“Difficile non associare gente come Tarro, Gismondo, Zangrillo e Bassetti a un luogo. Tipo Norimberga”: queste le parole scritte sulla sua pagina Facebook da un professore universitario, Michele Antonio Fino, associato di Diritto romano e Diritti dell’antichità all’Università di scienze enogastronomiche di Pollenzo. Il docente oltre a Zangrillo cita altri 3 esperti accostando, sostenendo che andrebbero processati per crimini di guerra come venne fatto coi gerarchi nazisti a Norimberga. E a chi nei commenti gli fa notare che forse la sua presa di posizione è un po’ troppo ardita, il docente risponde che per quanto riguarda ad esempio Bassetti, è colpevole di annoverare “lunghissimo score di negazionismi e minimizzazioni”.

La querela in arrivo da Zangrillo

“E’ triste constatare che un professore universitario baratti la ricerca di notorietà con una querela certa”, commenta all’Adnkronos Salute il primario di anestesia e rianimazione dell’ospedale San Raffaele di Milano e prorettore dell’università Vita-Salute, Alberto Zangrillo che parallelamente (e comprensibilmente) annuncia che querelerà il professore. A quanto pare per il docente il tribunale non sarà quello di Norimberga, ma più banalmente uno italiano.

Ilaria Paoletti

Vai sul sito de IlPrimatoNazionale

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button