PrimatoNazionale

Barista chiude a mezzanotte e riapre 15 minuti dopo: “Applico il Dpcm” (Video)

Il Primato Nazionale mensile in edicola

Catanzaro, 17 ott – Nella pletora di Dpcm varati da Giuseppe Conte, l’ultimo si configura come un vero e proprio Dpcm anti-movida. Sebbene possa già essere superato da un decreto ancora più restrittivo – con lo spettro di un nuovo confinamento – è comunque quello in attualmente vigore e ha una durata di 30 giorni. Tra le altre cose, è prevista la chiusura delle attività di ristorazione entro la mezzanotte, qualora sia disponibile il servizio al tavolo, ed entro le 21 in assenza di posti a sedere. Ecco però che un barista di Catanzaro, Dpcm in mano, ha trovato il modo per aggirare la regola, con le forze dell’ordine che hanno dovuto tornarsene a casa con le pive nel sacco.

La beffa di Catanzaro

Come riporta la Nuova Calabria, Aldo Manoiero, titolare del Plaza Cafè di Catanzaro Lido, situato nel quartiere marinaro, ha notato una mancanza nel Dpcm voluto da Conte: se la chiusura è stabilita per la mezzanotte, quand’è che è prevista la riapertura? Leggendo il documento, in effetti, la cosa non è affatto menzionata. Ecco allora il colpo di genio: Manoiero ha chiuso il suo bar alle fatidiche ore 24, come da regolamento, ma ha poi riaperto 15 minuti dopo. A rigor di legge, l’esercente ha rispettato alla lettera il Dpcm, riuscendo comunque a mandare avanti la sua attività, ossia un bar aperto h24.

I buchi del Dpcm

A quel punto sono sopraggiunte le forze dell’ordine, che hanno intimato all’esercente di chiudere il locale. Manoiero, però, ha tenuto il punto, con tanto di Dpcm alla mano. Di conseguenza, gli agenti sono stati costretti a ritirarsi lasciando il Bar Plaza aperto. «Il Dpcm firmato da Conte e dai suoi ministri super-laureati – ha dichiarato il barista – non hanno pensato che, oltre alla chiusura, c’è anche una riapertura delle attività. E infatti nel documento non è specificato nulla. Quindi tra il 14 o il 15 ottobre, ho chiuso a mezzanotte e ho riaperto alle 00:15. E le forze dell’ordine hanno dovuto constatare che avevo ragione».

Il video

Vittoria Fiore

Vai sul sito de IlPrimatoNazionale

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button