DueRuote

Harley-Davidson in calo: “Via dai mercati meno redditizi”

Harley-Davidson in calo: “Via dai mercati meno redditizi”

Chiudi

Nel secondo trimestre ricavi a -53%: l’azienda si concentrerà sui 50 mercati principali, soprattutto in Europa e America

Un mix micidiale: da un lato l’epidemia di Covid19, dall’altro un momento di mercato non particolarmente facile. Ed è così che Harley-Davidson nel secondo trimestre dell’anno ha chiuso con ricavi in calo del 53% a 669,3 milioni di dollari e perdite per 92,2 milioni. 
A Wall Street, dove l’azienda di Milwaukee è quotata, la perdita delle azioni da inizio anno è del 18% (il 21% negl ultimi 12 mesi; ndr), a fronte di un mercato sostanzialmente stabile.
 

FOCUS SUI MERCATI PRINCIPALI
Nel comunicare i risultati la società ha annunciato la sua intenzione di “concentrarsi su circa 50 mercati soprattutto in Nord America, Europa e in alcune aree dell’Asia Pacifico che rappresentano la maggioranza dei volumi e della crescita potenziale. La società sta valutando l’uscita dai mercati internazionali dove i volumi e la redditività non sono in linea con la futura strategia”.
 

Harley-Davidson Bronx

Harley-Davidson Bronx

Harley-Davidson Bronx

Harley-Davidson Bronx

Harley-Davidson Bronx

Harley-Davidson Bronx

Vai sul sito di DueRuote.it

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close