DueRuote

Ducati Monster 2021: front frame il PRIMO indizio

Ducati Monster 2021: front frame il PRIMO indizio

Chiudi

La prima e leggendaria Monster 900 del 1993 “rubò” il traliccio in tubi dalla SBK 851. Ora la storia si ripete: l’erede della 821 avrà un telaio anteriore ispirato a quello della Panigale

Quando in Ducati annunciarono l’ingresso in MotoGP con un motore V4, qualcuno urlò al sacrilegio. Ma come?! Dopo aver bastonato i giapponesi in Superbike con i mirabolanti bicilindrici desmo, da un giorno all’altro si tradiva la tradizione? A volte bisogna avere il coraggio di cambiare e la realtà dei fatti è che oggi guidare una Panigale V4 è considerato uno dei maggiori privilegi riservati a un motociclista. Così pensiamo che nessuno ci troverà nulla di male in una nuova Monster con un front frame in alluminio al posto dell’attuale traliccio in tubi di acciaio.

Scoop: scopri la nuova Multistrada V4!

Grazie anche al nuovo telaio, l’erede dell’attuale Monster 821 sarà più stretta, più leggera (voci di corridoio dicono -10 kg) e più compatta dell’attuale modello: immaginate una vista dall’alto della moto, tagliatene via una fetta centrale e incollate le due parti laterali… ecco una Monster tutta da stringere tra le gambe, ancora più dinamica e dedicata a un pubblico giovane. E, da quanto ci è dato sapere, sarà una Monster con una dotazione davvero completa di elettronica.

IL MOTORE SARÀ UN V2 RAFFREDDATO A LIQUIDO. MA QUALE? 821, 937, 955
O ALTRO ANCORA?

Caccia alla cilindrata
E il motore? Potrebbe essere una nuova unità, oppure un aggiornamento dell’821 o altro ancora, pescando dalla gamma Ducati. Possiamo fare dei ragionamenti: quando l’argentino Miguel Galluzzi nel 1990 buttò giù i primi bozzetti per la Monster, se la immaginò come la peccaminosa unione tra il telaio dell’allora superbike di Borgo Panigale, la 851 e il bicilindrico a elle raffreddato ad aria della Supersport 900 del tempo. Oggi sappiamo che la nuova Monster si ispirerà nel telaio front frame all’attuale superbike di casa, la Panigale V4. Quindi perché non incastonarci il 937 dell’attuale Supersport? Ma no, forse è troppo scontato. E allora perché non pensare al Superquadro da 955 cc della Panigale V2, che è già Euro 5? Sarebbe bello! Di certo sarà un V2 raffreddato a liquido. Di certo, la nuova Monster sarà più che mai una Ducati.

Ducati Monster 2021: front frame il PRIMO indizio

Ducati Monster 2021: front frame il PRIMO indizio

In attesa di scoprire la nuova Ducati Monster abbiamo raccolto in una gallery le versioni più significative

La Monster 900 esposta all’interno del museo Ducati

Quando la Ducati Monster era ancora un’idea su un foglio di carta

Ed ecco la prima M900

Inzia il viaggio: (1993) Ducati Monster 900

1995, Monster 600

1996, Ducati Monster 750

1998, Ducati Monster 900 Cromo

1998, Monster 600 dark

1998, Ducati Monster 900 S

2000, Ducati Monster 900 S

2002, Ducati Monster Dark

2003, Ducati Monster 800

2003, Ducati Monster 1000 S

2004, Ducati Monster S4R

2005, Ducati Monster S2

2006, Monster S4R

2006, Ducati Monster 695

2007, Ducati Monster S4R

2006, Monster S2R 1000

2008, Monster 696

2009, Ducati Monster 1100S

2008, Monster S4RS Tricolore

2011, Monster 796

2012, Ducati Monster 1100 Evo

Ducati Monster

E affiancata dalla versione 797 Monster

Monster 1200 S

Monster 1200

Monster 1200 25° Anniversario (2018)

Monster 1200 25° Anniversario

Monster 1200 25° Anniversario

Monster 1200 25° Anniversario

Monster 1200 25° Anniversario

Monster 1200 25° Anniversario

Monster 1200 25° Anniversario

Monster 1200 25° Anniversario

Monster 1200 25° Anniversario

Monster 1200 25° Anniversario

Monster 1200 25° Anniversario

Monster 1200 25° Anniversario

Monster 1200 25° Anniversario

Monster 797 Stealth, Eicma 2018

Vai sul sito di DueRuote.it

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button