Moto.it

Impenna la moto al funerale di un biker. Un diciassettenne rimane ucciso [VIDEO]

Un ventinovenne padre di tre figli residente nel Kent, in Inghilterra, è stato arrestato per aver ucciso un diciassettenne e ferito un altro ragazzo durante un funerale, mentre impennava con la sua motocicletta.

L’uomo, Robert Varrier, che dovrà scontare una condanna di oltre 5 anni di reclusione su ordine del giudice inglese, si è reso protagonista di una assurda quanto tragica vicenda. Insieme ad altre decine di bikers, infatti, aveva partecipato in sella alla sua moto al funerale di un centauro. Il classico, ormai comune anche da noi, rito del saluto dei motociclisti, ma il ventinovenne ha esagerato. Infatti, nonostante la situazione e nonostante il luogo non si prestasse a particolari evoluzioni, il ventinovenne ha percorso alcuni tratti di strada in monoruota. Ma qualcosa è andato storto, tanto da finire con la moto tra la gente. Ha ferito un giovane e, purtroppo, ne ha ucciso un altro di appena diciassette anni.

Dopo l’incidente, Varrier si è dato alla fuga, rifugiandosi in casa. Ma le immagini girate con alcuni smartphone hanno permesso di risalire alla sua identità e alla Polizia del Kent di rintracciarlo e procedere all’arresto. “Varrier – hanno poi spiegato gli investigatori inglesi alla stampa – ha posto in essere una guida pericolosa su una strada residenziale tra un folto gruppo di pedoni. Dopo lo schianto, la sua principale preoccupazione è stata quella di di eludere la cattura e l’azione penale e ha ammesso la sua colpevolezza solo diverse settimane dopo, quando ha realizzato che le prove in possesso degli inquirenti erano schiaccianti”.

Vai all’articolo su MOTO.it

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button