Moto.it

CIV 2020. Secondo round a Misano Adriatico

A tre settimane dal primo round del Mugello, che ha ottenuto un grande successo mediatico, il CIV Campionato Italiano Velocità torna in scena al Misano World Circuit in un fine settimana torrido sotto ogni punto di vista. Sarà un appuntamento a porte chiuse, aperto ai soli addetti ai lavori e nel pieno rispetto delle normative governative di contrasto alla diffusione del Covid-19, nonché delle linee guida FMI.

Sul circuito toscano la wild card di lusso era stata quella del Bardahl Evan Bros. con il pilota Andrea Locatelli, mentre a Misano sarà la volta del Kawasaki Puccetti Racing che in Supersport schiererà il campione del mondo SS 2017 Lucas Mahias ed il tedesco  Philipp Oettl, mentre in Superbike gareggerà lo spagnolo Xavi Fores. I due piloti della Supersport utilizzeranno Kawasaki ZX-6R in configurazione CIV, mentre Fores sarà alla guida della stessa moto con la quale disputerà la settimana dopo il secondo round del mondiale Superbike a Jerez, in Spagna. Nessuno dei tre prenderà punti o sarà presente nelle classifiche delle gare. 

Oltre alle 5 categorie del CIV, alle quali vanno aggiunte le due del National Trophy e la European Womens Cup riservata alle ragazze, si disputerà anche una gara dell’Octo Cup e dell’International Bridgestone Handy Race, Campionato Nazionale e internazionale di Motociclismo per disabili organizzato dalla Onlus Diversamente Disabili.

In SBK si rinnoverà la lotta per il titolo tra Michele Pirro e Lorenzo Savadori con quest’ultimo che comanda la classifica forte della vittoria e del secondo posto ottenuti al Mugello. Il collaudatore Ducati insegue a 20 lunghezze, complice uno zero dovuto ad una caduta nel primo round. Da tenere d’occhio l’altro pilota del Barni Racing Samuele Cavalieri, secondo nella generale a soli 9 punti da Savadori, davanti all’esperto Lorenzo Zanetti.  Quinto posto in classifica per il costante Luca Vitali, che precede Lorenzo Gabellini. L’ex Campione Italiano SS 2019 corre sulla Honda del team Althea, che lo ha recentemente promosso al campionato mondiale SBK. Kevin Calia ha lasciato il team Suzuki ed affiancherà Alessandro Delbianco nel team DMR Racing. 

Kevin Zannoni ha dominato con una doppietta il round del Mugello, ma non potrà certo vivere di rendita. Molti i suoi avversari ad iniziare dallo spagnolo Perez Selfa sulla TM del Team di Davide Giugliano, due volte secondo in Toscana. Si inseriranno certamente nella lotta per la vittoria anche Elia Bartolini, Alberto Surra, e Nicola Carraro, mentre attenzione alla voglia di rivalsa di Omar Bonoli che sino ad ora non ha preso punti.

Così come Zannoni anche Luca Bernardi è tornato a casa dal Mugello con una doppietta che lo ha candidato al ruolo di favorito nella classe forse più combattuta del CIV. Lungo l’elenco dei suoi rivali, con Davide Stirpe secondo a 14 punti, davanti ai veterani Massimo Roccoli e Marco Bussolotti, che precedono Stefano Valtulini, apparso un poco sottotono nelle prime due gare. Alti e bassi per Mercandelli, deciso a ripetere il podio di gara1. 
 

Vai all’articolo su MOTO.it

Tags

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close