Moto.it

MotoGP 2020. A Vinales le FP3 del GP di Andalusia a Jerez

Marquez entra al box apparentemente tranquillo: il braccio destro è visibilmente più gonfio – è stata fatta una protezione per evitare che la tuta pesi troppo sull’arto operato solo martedì -, ma al box Marc si muove con relativa disinvoltura. Poi sale in sella, va subito veloce, ma si vede che fatica alla frenata della curva 6, quella più violenta, perché segue il rettilineo più lungo e bisogna rallentare un bel po’ la moto. Marc scende fino a 1’37”882 a 1”298 dal miglior tempo, mette insieme 18 giri, forse anche con il pieno di benzina, nel finale fa la prova di partenza, ma quando torna al box è ovviamente sofferente. Scende dalla moto e va nel motorhome seguito dal suo tecnico Santi Hernandez, dal manager Emilio Alzamora e dal Dottor Angel Charte: probabile che si debba decidere se continuare ed, eventualmente, se c’è da fare qualche aggiustamento alla medicazione.

Vai all’articolo su MOTO.it

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close