Moto.it

SBK 2020. Eugene Laverty si aggiudica la Superpole

Sulla pista di Magny Cours Eugene Laverty conquista la sua prima Superpole stagionale, la quarta nella sua lunga carriera, e regala alla BMW la seconda Superpole del 2020, dopo quella conquistata da Sykes in Australia. L’inglese completa il festival BMW con il secondo posto a 142 millesimi dal suo compagno di squadra. Rea si accontenta volentieri della terza posizione, che gli consentirà di scattare dalla prima fila in gara1 e nella gara sprint di domani mattina. La doppietta della casa bavarese è arrivata in una Superpole disputata sotto un pallido sole e con la pista bagnata, che iniziava ad asciugarsi. I due alfieri della BMW hanno spinto al massimo nei giri finali mentre Rea, guardingo dopo la caduta di questa mattina nelle FP3, ha concluso a meno di due decimi dalla pole. 

Alex Lowes aveva dato l’impressione di poter balzare in testa alla classifica dopo aver acceso tre caschi rossi, ma si è perso nell’ultimo settore ed ha concluso al quarto posto. Aprirà quindi la seconda fila, affiancato dalle due Yamaha del sempre più sorprendente Gerloff e di Van der Mark. Buona la settima posizione di Rinaldi, che partirà dalla terza fila assieme al padrone di casa Loris Baz e al Chaz Davies, con la V4 ufficiale. Il gallese precede il suo compagno di squadra Scott Redding, che sino ad ora non si è dimostrato velocissimi sotto la pioggia e scattando dalla quarta fila dovrà fare una decisa rimonta se vorrà non solo competere per il podio, ma anche mantenere viva la lotta per il titolo. Al suo fianco Leon Haslam con la Honda e Caricasulo con la seconda Yamaha del team GRT. Che Razgatlioglu non fosse veloce sul bagnato lo si sapeva e lo conferma la sua tredicesima posizione, davanti ai due privati Xavi Fores e Tati Mercado. Sesta fila per un deludente Alvaro Bautista che sta vivendo il suo peggior weekend da quando è arrivato in Superbike. Penultima posizione e settima fila per Samuele Cavalieri con la V4 del Barni Racing Team. 

Vai all’articolo su MOTO.it

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button