MotoSkills

Occhio alla revisione scaduta!

Il 31 ottobre scorso è scaduta la prima proroga dei termini per effettuare le revisioni dei veicoli scadute. Se quella della vostra moto (o auto, o scooter) è scaduta entro il 31 luglio scorso, ora è passibile di multa. Il calendario con le nuove scadenze

La revisione periodica dei nostri veicoli è una delle cose che abbiamo lasciato indietro in questo periodo di pandemia. I provvedimenti del Governo hanno posticipato le scadenze, ci siamo messi l’animo tranquillo e circoliamo convinti che almeno fino a fine anno nessuno verrà a chiedercene conto. Errore!

Il 31 ottobre scorso è scaduto il termine per portare alla revisione periodica i veicoli che sarebbero stati da sottoporre alla prova entro il 31 luglio scorso.

Le prossime scadenze sono il 31 dicembre 2020 per i mezzi la cui revisione è scaduta entro il 30 settembre 2020, e il 28 febbraio 2021 per quelli la cui revisione scade entro il 31 dicembre 2020.

La multa per chi viene colto a circolare senza revisione va da 173 a 695 euro (121,10 se si paga entro i primi 5 giorni). Attenzione però: se le revisioni saltate sono più d’una, la multa va da 346 a 1390 euro (256,10 se si paga entro i primi 5 giorni). Ovviamente una volta fermati sul libretto viene riportata la dicitura: “il veicolo è sospeso dalla circolazione sino a revisione effettuata“. E si ha l’autorizzazione a raggiungere una destinazione dichiarata con il percorso più breve. Poi si potrà uscire solo per andare a effettuare la revisione.

La riduzione della circolazione stradale per effetto della pandemia, insieme alle proroghe, hanno fatto calare molto il numero delle revisioni effettuate nei primi 6 mesi dell’anno. Il calo infatti è del 21,2%, con un incassato da parte delle officine private passato dai 504,4 milioni di euro del periodo gennaio-giugno 2019 ai 397,4 dello stesso periodo di quest’anno. Da 7.541.416 revisioni effettuate nel 2019 alle 5.941.397 dei 6 mesi del 2020 (dati Autopromotec)

Vai su MotoSkills

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button